Seleziona una pagina

Nel più famoso indice borsistico americano, l’SPX500, ognuno dei 500 titoli viene pesato a seconda del valore di capitalizzazione sul mercato. Quindi titoli a grossa capitalizzazione contribuiranno alla formazione dell’indice in maniera maggiore rispetto a titoli poco capitalizzati. Ad esempio il titolo Apple (AAPL) da solo contribuisce a più del 3% del valore dell’indice mentre il titolo Lamb Weston Holdings Inc. contribuisce a circa lo 0.0015%.

Esiste anche l’indice in cui tutte le medesime 500 società che formano l’SPX500 vengono pesate in modo uniforme: esattamente lo 0.2%.

Di questi due indici consideriamo nell’operatività che voglio illustrare oggi i corrispondenti ETF (SPY e RSP) di cui si useranno i relativi CFD per aumentare la leva e di conseguenza i guadagni attesi.

È scontato che i due ETF siano tra loro molto correlati, essendo formati dagli stessi sottostanti, e da un’analisi statistica si conferma che presentano anche un’elevata cointegrazione.

Utilizzando gli algoritmi del Multiple Spread Trading a questa coppia di ETF si sono ottenuti all’inizio di questa settimana i seguenti valori:

Buy 251 SPY

Sell 543 RSP

 

Si nota ancora una volta che tale combinazione non corrisponde al size del classico Pair Trading.

Il titolo sintetico ottenuto dalla combinazione dei due ETF ha dato luogo ad un ingresso long nella giornata di Lunedì 14 Novembre 2016 alle ore 18:00.

A distanza di due giornate l’operatività è in profitto di circa l’1.8% del capitale impiegato e si prevede di chiudere l’operazione con un profitto netto di circa il 2 – 3 %.

Possono sembrare profitti molto modesti, ma forse più esplicativa è l’Equity Line dell’operatività di Multiple Spread Trading su questa coppia negli ultimi 6 mesi:

Si può osserva un rendimento netto del 34% in soli 6 mesi, ma l’aspetto più rilevante è la totale assenza di drawdown.

Market Weight oppure Equal Weight?

Non dobbiamo scegliere, con il Multiple Spread Trading prendiamo entrambi per concentrarsi solo sui profitti.

Buon Trading,
Michele

Michele Bogliardi

Spread Master Trader

Esperto di Trading Systems Automatici con 25 anni di esperienza in Software Simulation e Algorithms Development. Dal 2002 sviluppa Algoritmi e Trading Systems Automatici su Azioni, Futures, Forex e Opzioni nel mercato USA.