Seleziona una pagina

Una strategia di guadagno sicuro

Quando si parla di Multiple Spread Trading viene subito in mente una coppia di Futures o di titoli azionari correlati.

Sentire parlare di Multiple Spread Trading, come già mostrato nel nostro sito diverse volte, fa pensare a gruppi più numerosi di Futures o titoli azionari, sempre correlati.

Raramente si sente parlare di Spread Trading tra cross valutari, ad es. EURUSD vs GBPUSD.

Anzi qualcuno dice che lo Spread tra due cross valutari non si può fare, oppure è inutile.

Chi afferma ciò considera lo Spread soltanto dal punto di vista tradizionale: infatti lo Spread tra EURUSD e GBPUSD esiste già e si chiama EURGBP. Superfluo dunque.

Se invece prendiamo in considerazione un approccio non tradizionale di tipo Quantitativo, utilizzando ad esempio Algoritmi di Regressione non lineare, è possibile costruire anche in questo caso una combinazione di due o più cross valutari adatta per costruire strategie di tipo “mean reverting”, così come facciamo abitualmente per i Futures o le azioni.

Uno dei gruppi più considerati nella nostra operatività è quello formato da 4 coppie di valute: EURUSD, GBPUSD, AUDUSD e NZDUSD.

Operativamente alla fine di ogni giornata si calcola la combinazione di tali cross che presenti la più alta probabilità di avere un comportamento stazionario nella giornata successiva. Se tale probabilità risulta significativamente elevata, per l’ingresso in posizione long o short su tale combinazione, nella giornata successiva, ci si basa ancora una volta su delle semplicissime Bande di Bollinger.

Ad esempio alle 23 di lunedì scorso gli algoritmi, assumendo un margine complessivo di circa 10 k€, hanno prodotto la seguente combinazione lineare:

  • Buy 151900 EURUSD
  • Sell 35200 GBPUSD
  • Sell 83000 AUDUSD
  • Buy 163500 NZDUSD

Le singole posizioni sono ovviamente scalabili proporzionalmente in funzione del capitale che si intende utilizzare come margine.

Di seguito si riporta l’andamento temporale del titolo sintetico nella giornata del 12/04/2016:

Spread Trading

Si possono notare due nitide operazioni (una short e l’altra long) segnalate e portate rapidamente a target con un profitto totale di circa il 9% del margine impiegato. In una sola giornata borsistica.

Ricordatevelo quando sentite dire, come è successo a me, che lo Spread Trading non funziona tra cross valutari!