Seleziona una pagina

DAX Future 30: possibili scenari

In vista degli importanti eventi che stanno per susseguirsi regna l’incertezza riguardo a quelli che saranno i futuri movimenti degli indici azionari.

Qui di seguito proviamo ad analizzare tecnicamente, applicando la teoria delle onde di Elliott, un grafico settimanale del future sull’indice tedesco DAX 30.

Allo stato attuale, considerate le varie sovrapposizioni dei movimenti principali, esistono diversi conteggi possibili.

Noi cercheremo, con l’aiuto dell’oscillatore, di comprendere quello che si potrebbe sviluppare con più probabilità.

DAX30

Osservando l’oscillatore nel grafico mostrato sopra, notiamo che attualmente l’intensità è posta sulle onde ribassiste e la sovrapposizione dell’ultimo movimento al rialzo (con i movimenti precedenti), classificato come onda 2, ci induce a pensare che possa essere partita verso il basso un’onda 3 in estensione con un’onda 1 e 2 già strutturate. Questo tipo di classificazione lascia spazio ad una struttura abbastanza “catastrofica”, in quanto un’onda 3 estesa in partenza da questi livelli può raggiungere target molto bassi. Non essendo, personalmente, mai favorevole a previsioni di scenari molto lontani nel tempo, per il momento evidenzierei come possibile target ribassista l’area di 8250 punti Dax Future, area di notevole supporto statico. La rottura di questi livelli confermerebbe la classificazione fatta e potrebbe proiettare il Future molto in basso.

In conclusione, il nostro sentiment rimane ribassista, nell’ipotesi che non venga violata al rialzo l’area 10.500 e potremmo prevedere un ribasso delle quotazioni, in prima battuta verso area 8250 punti di future.

Buon Trading!

Agata Gimmillaro